Al via il Green Movie Film Fest

Si inaugura questa sera alle ore 20.00 la prima edizione del Green Movie Film Fest, rassegna di cinema ambientale in programma alla Casa del Cinema (Largo Marcello Mastroianni, 1) dal 4 al 6 luglio. Tre serate per raccontare l’incontro tra cinema, ambiente e sociale, proponendo i valori della sostenibilità. La programmazione prevede alcune delle più interessanti opere di settore che si sono affermate di recente, in prestigiosi Festival nazionali ed internazionali.

Le proiezioni di questa sera saranno precedute da una breve presentazione del Festival in programma alle ore 20.00 e che vedrà partecipi:

Massimiliano Pontillo - Presidente Pentapolis
Marino Midena - Direttore artistico GMFF
Martha Capello - Presidente Associazione Giovani Produttori 
Caterina D’Amico - Direttrice Casa del Cinema
Elio Pacilio - Presidente Green Cross Italia
Michele Pellegrini - Associazione 100Autori

Di seguito i primi due film in programma, a partire dalle 21.30:

Fireworks (IT, 21')
Diretto da Giacomo Abbruzzese
Da cinquant’anni Taranto ospita la più grande industria siderurgica europea, un complesso immenso e mostruoso che occupa ogni orizzonte economico, visivo e immaginario, rendendola la città più inquinata dell’Europa occidentale. La notte di capodanno, tra i fuochi d’artificio, un gruppo internazionale di ecologisti decide di far saltare in aria l’intero impianto.

If a tree falls (USA, 85')
diretto da Marshall Curry, Co-diretto da Sam Cullman
Il film, vincitore del Sundance Film Festival e candidato agli Oscar 2012 come miglior documentario. Racconta attraverso materiale di repertorio in gran parte inedito e numerose interviste, le vicende di alcuni attivisti del movimento di  "Earth liberation front" considerati ecoterroristi dall'FBI. Il documentario di Marshal Curry si concentra su uno dei membri, Daniel McGowen.

La rassegna  è gemellata con il Fringe Festival di Roma (teatro) e il Glocal Sounds di Torino (musica), per la diffusione della sostenibilità nelle diverse manifestazioni artistiche.

Fonte: Eco in Città

Scrivi commento

Commenti: 0