Responsabilità sociale: ora le imprese investono in welfare aziendale

Pubblicato il V Rapporto sull’Impegno sociale delle aziende in Italia di SWG per l’Osservatorio Socialis. Le imprese con più di 100 dipendenti, in Italia, nel 2011 hanno investito un miliardo e settantaquattro milioni di euro a sostegno di ambiente, cultura e iniziative per il personale. Quattro aziende su dieci puntano su attività dedicate al miglioramento delle condizioni lavorative, voce che sale così al secondo posto dopo quella delle iniziative di solidarietà (su cui investe il 57% delle aziende intervistate).


E' il dato è emerso dal V Rapporto sull’Impegno sociale delle aziende in Italia, presentato a Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico, e realizzato da SWG per l’Osservatorio Socialis, con il sostegno di Dompé, Novartis e Pfizer e la partecipazione di Lega del Filo d’Oro e CIPSI.

Le aziende italiane stanno maturando la consapevolezza dell’importanza di valorizzare le risorse interne e, soprattutto, si sta diffondendo la cultura della sicurezza sul luogo di lavoro, anche a fronte di controlli più serrati e di una normativa più stringente.

Circa l’80% delle imprese dichiara di aver sviluppato azioni a favore dei propri dipendenti, volte a migliorare le condizioni di sicurezza e di salute, promuovendo la formazione e iniziative di comunicazione e ascolto. L'obiettivo è aumentare la motivazione del personale, beneficio in cui crede il 49% del campione.

“In momenti di crisi economica – sottolinea Roberto Orsi, presidente di Errepi Comunicazione e promotore dell’Osservatorio Socialis – l’unica soluzione per una crescita sostenibile è una nuova sensibilità d’impresa, che coinvolga sempre di più i dipendenti. Migliorare le condizioni di lavoro del proprio personale genera, inoltre, un'immediata ricaduta in termini di produttività, rafforzando la fidelizzazione tra dipendente e impresa ".

Il deficit è sul tema della condivisione interna. Solo il 73% delle imprese che ha investito in CSR nel 2011 ha l’abitudine di comunicare all’interno dell’azienda le azioni di responsabilità sociale realizzate. Resta ancora altro dunque (27%) il numero di imprese che, pur impegnandosi in attività di CSR, non le comunica all’interno, annullando di fatto le ricadute positive in termini di immagine da parte dei propri dipendenti. Inoltre, meno di 2 aziende su 10 hanno avviato un sistema interno di misurazione della condivisione culturale della responsabilità sociale, di fatto non assicurandosi la partecipazione del personale agli obiettivi di CSR che di volta in volta si pone.


Fonte: SWG/Osservatorio Socialis 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Roberto (lunedì, 06 agosto 2012 16:17)

    Buon pomeriggio

    mi chiamo Roberto Innocenti e sono amministratore e socio della prima società che in Italia si occupa di “corporate wellness”, la Wellsalus Srl.

    Wellsalus Srl è una società nata per portare in Italia un nuovo servizio alle imprese che permette loro di investire sulla salute ed il benessere dei propri lavoratori.
    Si tratta di un nuovo “benefit” per il avoratore, ad alto valore aggiunto per l’azienda, che porta sul posto di lavoro:

    a. un sistema scientificamente testato (Health Risk Assesment Software), che misura lo stato di salute e benessere dell’individuo tramite la rilevazione dei dati biometrici (analisi del sangue, peso, altezza ecc..) e degli stili di vita ottenuti tramite la compilazione di un questionario;
    b. un esperto che resta a disposizione dell’azienda e dei lavoratori per dare suggerimenti e consigli in fatto di benessere per il miglioramento degli stili di vita (alimentazione, attività fisica, fumo, ecc…)
    c. una “card” che consente a tutti i partecipanti al programma di accedere a strutture esterne qualificate (studi medici, palestre, professionisti, negozi specializzati ecc…) a condizioni vantaggiose.

    Investire sullo stato di salute dei propri lavoratori, in modo strutturato, rappresenta oggi il migliore investimento (ROI) per le aziende per aumentare la produttività, ridurre l’assenteismo e fidelizzare la forza lavoro quindi, per essere più competitive sui mercati di riferimento.

    Stiamo effettuando incontri con le aziende Italiane leader nel loro settore per presentare più nel dettaglio il Programma Corporate Wellsalus.
    Se la Vostra organizzazione è interessata all’argomento, resto a disposizione per potervi illustrare di persona e con il mio staff, i contenuti del nostro servizio esclusivo sul territorio Italiano.
    Nel frattempo vi invitiamo a visitare il nostro sito internet www.wellsalus.it

    Distinti saluti.

    Roberto Innocenti